Cialdini, il maestro della persuasione, usa video animati: e tu?

Comprendere a fondo il processo che sta alla base di una comunicazione efficace significa andare alla scoperta dei meccanismi che si celano dietro le emozioni, le decisioni e le azioni degli esseri umani. L’ingranaggio che ne regola il funzionamento è noto, soprattutto nel campo delle neuroscienze, con il nome di PERSUASIONE: con tale termine si intende la capacità di riuscire a condizionare e modificare le scelte e i comportamenti di un’altra persona.

Cialdini
Cialdini

Essa è la base di qualsiasi processo di comunicazione, ed è stata codificata da quello che ad oggi è comunemente riconosciuto come il maestro della persuasione, ovvero Robert Cialdini.
Professore di marketing presso l’Arizona State University, egli ha raggiunto l’apice della sua fama grazie al libro “Le armi della persuasione”, in cui descrive le sei leve principali che permettono di influenzare decisioni, opinioni e comportamenti.

fonte: Wikipedia

Per approfondire in maniera dettagliata la teoria espressa nel suo libro, egli si è anche servito di una videoanimazione: un video di ben dodici minuti che racconta con dovizia di particolari tutti i meccanismi che si celano dietro le sei armi della comunicazione persuasiva.

Secondo le teorie più note del videomarketing, realizzare una whiteboard così lunga avrebbe potuto danneggiare gravemente l’efficacia del messaggio. Eppure i numeri parlano chiaro: oltre nove milioni e mezzo di visualizzazioni è, ad oggi, la portata dell’engagement raggiunta da questa animazione video.

Comunicazione persuasiva e video animazione

Se lo stesso guru della persuasione ha voluto “tentare l’azzardo” (riuscendo a pieno nell’intento, tra l’altro) di garantire efficacia al proprio messaggio attraverso una lunga whiteboard, qualcosa vorrà pur dire. Il segreto è chiaro: dietro la sua scelta si cela un mix di ingredienti molto performanti e integrati fra di loro alla perfezione.
Contenuti di qualità e interessanti da una parte, affiancati da una modalità di fare comunicazione che garantisce una notevole stimolazione emotiva e neuronale e, soprattutto, il mantenimento di una soglia di attenzione davvero elevata: una volta catturato l’interesse dell’utente, trasmettere contenuti in profondità diventa un gioco da ragazzi.

Simpatia e video animati: un’accoppiata vincente

Una delle ragioni per cui le animazioni video risultano così vincenti è perché sanno generare emozioni intense e sincere. Come abbiamo già approfondito in un altro articolo, la base di tale meccanismo consiste nella loro capacità di stimolare il cervello con elementi molto diversi: colori, suoni, parole, testi e disegni, tutti impulsi che portano all’attivazione della dopamina, un neurotrasmettitore in grado di farci sentire molto felici e appagati.

Cialdini

Questo processo è strettamente collegato con ciò che Cialdini definisce la leva della simpatia, ovvero trasmettere messaggi emozionali, comunicare in una maniera che l’utente trovi facile da comprendere e vicina al suo sentire.

Cialdini
È ovvio però che, perché un processo del genere risulti davvero efficace, è necessario un ingrediente fondamentale, ovvero premurarsi di avere contenuti interessanti da condividere, in modo che gli stessi siano percepiti come rilevanti. Nel caso di Cialdini, i quasi dieci milioni di visualizzazione sono la prova più evidente di quanto questo messaggio sia stato efficace, e di quanto la whiteboard ne abbia implementato a dismisura la grande persuasività comunicativa.
Cialdini

2018-10-15T07:52:00+00:00